La frutta di Martorana è un dolce di grande effetto, preparato a base di mandorle, è il vanto della pasticceria siciliana.

Frutta di Martorana, delizie siciliane fatte di pasta realeConosciuta e diffusa in tutto il mondo la frutta di Martorana deve le sue origini alle suore benedettine del Monastero della Martorana (Palermo), dove le monache confezionavano questi dolci a forma di frutta e realizzati con la pasta reale, del tutto simile ai frutti naturali.

Nella seconda metà dell’800, l’attività del monastero cessò e la tradizione dolciaria passò nelle mani dei pasticceri del capoluogo siciliano che, con abile maestria preparano queste specialità che possiamo trovare nelle vetrine delle pasticcerie.

L’impasto è simile ma non è da confondere con il marzapane.

La ricetta della frutta di Martorana, composta da farina di mandorle e zucchero è stata inserita nell’elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani dal Mipaaf.
Se volete provare a realizzarla in casa ecco la ricetta:

Frutta di Martorana o pasta reale
Preparazione
20 min
Cottura
10 min
Tempo totale
30 min
 
La frutta di Martorana è un dolce di grande effetto, preparato a base di mandorle, è il vanto della pasticceria siciliana.
Porzioni: 6 persone
Calorie: 550 kcal
Autore: Anna
Ingredienti
  • 500 g farina di mandorle
  • 500 g zucchero a velo
  • 200 ml acqua
  • 25 g glucosio
  • 1 fialetta aroma di vaniglia
  • 2 gocce aroma di mandorla amara
per decorare:
  • stampi a forma di frutta
  • coloranti alimentari q.b.
Procedimento
  1. Versate in un tegame l'acqua e lo zucchero a velo, tenete il fuoco basso e unite il glucosio, gli aromi, mescolate e portare ad ebollizione.

  2. Con un mestolo di legno prendete qualche goccia di liquido, se la goccia cola a filo, togliete il tegame dal fuoco.

  3. Unite la farina di mandorle tutta insieme mescolando continuamente a fuoco spento per amalgamare bene la farina allo zucchero.

  4. Quando la massa sarà consistente e compatta versatela su di un piano di lavoro, possibilmente in marmo, cosparso con zucchero a velo, per evitare che l'impasto (appiccicoso) si attacchi al piano.

  5. Impastate bene con le mani e se necessario aggiungete poco zucchero fino ad ottenere una pagnotta liscia e compatta.

  6. Lasciate riposare l'impasto avvolto nella pellicola per alimenti trasparente per circa un'ora, lontano da fonti di calore.

  7. Trascorso il tempo necessario al riposo riprendete l'impasto e con gli appositi stampi preparate la frutta di Martorana desiderata.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *