I crostoli di Carnevale sono dolci fritti, simili alle chiacchiere, che venivano preparati nel periodo dei festeggiamenti del Carnevale già nell’antica Roma.

Crostoli di Carnevale ricetta originale triestinaI crostoli di Carnevale hanno la forma di strisce con i bordi frastagliati, in alcuni casi si preparano annodati e prendono il nome di “fiocchetti”.

I crostoli sono dolci prevalentemente fritti, oppure cotti in forno e cosparsi di abbondante zucchero al velo.

Prepariamo i crostoli per festeggiare il martedì grasso, quando ci si maschera e si esce a far baldoria.

E’ il Carnevale, la festa più chiassosa dell’anno, molto amata da i più piccoli che si divertono a sfilare in maschera sotto una pioggia di coriandoli e un turbinio di stelle filanti.

Prima di passare alla ricetta, vi elenco alcuni dei tanti nomi con cui sono conosciuti, da regione a regione, i crostoli: bugie, cenci, strufoli, chiacchiere, cioffe, gròstoi, grustal, crostui, cunchiell’, fiocchetti, frappe, galani, gale, gasse, guanti, intrigoni, lattughe, maraviglias, merveilles, rosoni, galarane, saltasù, sfrappe, sfrappole, sprelle, risòle, sossole, pizze fritte, ghisa, stracci, lasagne, pampuglie, manzole, garrulitas.

Ingredienti:
250 g farina 00
5 tuorli di uovo
2 cucchiai di latte
2 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di rum
1 cucchiaio di burro
1/2 bacca di vaniglia
un pizzico di sale
la buccia grattugiata di un limone
zucchero a velo q.b.

Procedimento:
Setacciate la farina in una ciotola abbastanza capiente, unite lo zucchero, la vaniglia, la buccia grattugiata di un limone (non trattato) e un pizzico di sale e miscelate il tutto.
Fate una buca al centro e aggiungete i tuorli, il latte, il pezzetto di burro, il rum e impastate. Se necessario aggiungete altra farina.
Quando l’impasto risulterà omogeneo trasferitelo sulla spianatoia infarinata.
Stendete il composto in una sfoglia molto sottile e, con una rotella tagliapasta, ritagliate i crostoli.
Friggete i crostoli in olio ben caldo a 180° circa. Scolateli sulla carta assorbente da cucina e cospargete di abbondante zucchero al velo.

Crostoli di Carnevale

I crostoli di Carnevale sono dolci fritti, simili alle chiacchiere, che venivano preparati nel periodo dei festeggiamenti del Carnevale già nell'antica Roma.
Preparazione 15 minuti
Cottura 10 minuti
Tempo totale 25 minuti
Porzioni 8 persone
Calorie 470 kcal
Autore Anna

Ingredienti

  • 250 g farina 00
  • 5 tuorli di uovo
  • 2 cucchiai latte
  • 2 cucchiai zucchero
  • 2 cucchiai rum
  • 1 cucchiaio burro
  • 1/2 bacca vaniglia
  • 1 pizzico sale
  • la buccia grattugiata di un limone
  • zucchero a velo q.b.

Procedimento

  1. Setacciate la farina in una ciotola abbastanza capiente, unite lo zucchero, la vaniglia, la buccia grattugiata di un limone (non trattato) e un pizzico di sale e miscelate il tutto.
  2. Fate una buca al centro e aggiungete i tuorli, il latte, il pezzetto di burro, il rum e impastate. Se necessario aggiungete altra farina.
  3. Quando l'impasto risulterà omogeneo trasferitelo sulla spianatoia infarinata.
  4. Stendete il composto in una sfoglia molto sottile e, con una rotella tagliapasta, ritagliate i crostoli.
  5. Friggete i crostoli in olio ben caldo a 180° circa. Scolateli sulla carta assorbente da cucina e cospargete di abbondante zucchero al velo.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *