I ceci sono tra i legumi più consumati al mondo e dall’antichità a oggi sono diffusi in quasi tutti i continenti. Sono stati un alimento fondamentale di alcune diete tradizionali per oltre 7.500 anni!

Ceci, benefici proprietà e ricetteI ceci, dal latino cicer, ancora oggi sono inclusi nelle diete di alcune delle popolazioni più sane diffuse nel mondo, compresi i paesi occidentali, quelli del Medio Oriente, della zona mediterranea e delle nazioni africane. Dopo la soia e il fagiolo, il cece è il legume più coltivato e mangiato al mondo.

Il cece è un alimento che fa bene alla salute, tra le sue proprietà c’è quella di aumentare il senso di sazietà, favorire la digestione, mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue e aumentare la protezione contro diverse malattie.

Un menù che comprende i ceci è un potente pacchetto di proteine, vitamine e minerali, motivo per cui questi legumi sono spesso inclusi in molte diete curative.

Oltre alle fibre vegetali contengono ferro, zinco, fosforo, vitamine del gruppo B e altro.
Come tutti i legumi, sono una forma di carboidrati complessi, che il corpo digerisce lentamente e utilizza per dare energia. Questo è importante, poiché i carboidrati non sono tutti uguali; alcuni aumentano rapidamente i livelli di zucchero nel sangue e portano a “picchi e cali” di energia (carboidrati semplici o veloci), mentre altri fanno il contrario (carboidrati complessi). A differenza degli zuccheri semplici – contenuti in prodotti trasformati come farina raffinata, pane bianco e pasta, caramelle e molti altri alimenti confezionati – una volta consumati gli amidi presenti nei ceci impiegano più tempo per essere assimilati.

CeciL’elevata quantità di fibre presenti nei ceci è responsabile del suo effetto sazietà e contribuisce a migliorare la digestione. Inoltre, la fibra migliora la salute del cuore, aiuta a controllare i livelli di zucchero nel sangue, la diverticolosi, i calcoli renali, la sindrome premestruale e molto altro.

Nell’alimentazione il cece viene consumato in diverse ricette: in Liguria è l’ingrediente base per piatti tipici come la farinata e la panissa, nelle regioni centrali come minestra, nelle regioni meridionali insieme con la pasta, in Sicilia viene utilizzata la farina per la preparazione delle famose panelle.

Avvertenze:
Le informazioni che trovate in questo sito sono di natura generale e a scopo puramente informativo, non sono consigli sanitari e non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori della salute abilitati a norma di legge. Se avete dubbi sull’argomento salute consultate sempre il vostro medico curante.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *